Visualizzazioni totali

venerdì 22 dicembre 2017

PSU CARICATO CON CARBONIO QUALITA' INDUSTRIALE RESISTENTE ALTE TEMPERATURE E RADIAZIONI GAMMA PER USI AUTOMOTIVE

FILOPRINT presenta una nuova tipologia di filamento qualità industriale verticale. Trattasi di PSU CARICATO CON FIBRE DI CARBONIO.


PSU CF (PolySUlfone caricato con polveri di carbonio) è un termoplastico ad alta resistenza appositamente progettato per la tecnologia FDM di stampa 3D. È progettato per un uso continuo fino a 149 °C. Questo PSU è resistente all'ossidazione, all'idrolisi, agli acidi minerali, alle soluzioni alcaline e ai sali. È resistente ai detergenti e agli olii di idrocarburi. Potrebbe permettersi ripetute sterilizzazioni (calore, vapore, ossido di etilene, fascio di elettroni, radiazioni gamma). Anche dopo immersione in acqua o esposizione ad alta concentrazione di umidità, le proprietà elettriche vengono mantenute su un ampio intervallo di temperatura.
Il materiale potrebbe essere degradato da chetoni, solventi clorurati e aromatici.
FILOPRINT sottolinea che questo filamento fa parte della branchia di Materiali tecnici solo per uso industriale qualificato.



E' necessaria una stampante 3D FDM/FFF ad alte prestazioni che possa raggiungere temperature di stampa prossime ai 400 gradi Celsius in Hot- End, 160 gradi di letto e soprattutto che sia una macchina CHIUSA E RISCALDATA come un forno industriale a temperatura di esercizio di almeno 80 °C.

Il polisulfone (PSU) è un polimero solfone aromatico ad alta temperatura. Il PSU ha un'eccellente resistenza termica e chimica, che lo rende adatto per applicazioni esigenti nei settori automobilistico, aerospaziale, elettronico, della difesa, della ristorazione, industriale, idraulico, medico, semiconduttore.



Le proprietà del Polysulfone (PSU) includono:
• Proprietà termiche molto elevate con Tg di 185 ° C e HDT di 175 ° C
• Eccellente resistenza idrolitica
• Elevata resistenza alle tensioni da stress ambientale (ESCR)
• Altamente resistente alle radiazioni gamma
• Capacità di sterilizzazione - incluso gas EtO, radiazioni, sterilizzazione in autoclave a vapore, plasma, calore secco e sterilizzazione a freddo
• Resiste ai liquidi automobilistici più comuni, inclusi benzina, antigelo, liquido di trasmissione, olio motore, liquido del servosterzo, liquido lavavetri
• Resistenza alla fiamma intrinseca (V-O)
• Eccellente stabilità dimensionale (bassa sensibilità al creep e basso coefficiente di dilatazione termica) e dimensioni da parte a parte altamente riproducibili
• Resistenza e modulo eccezionali, anche a temperature elevate

PROPRIETÀ STAMPA 3D
Stampante con camera chiusa e riscaldata a 80 °C – LASCIARE RAFFREDDARE IL PEZZO STAMPATO FINO A TEMPERATURA AMBIENTE SENZA APRIRE LA PORTA DELLA CAMERA DI STAMPA PRIMA CHE SIA COMPLETATA LA DISCESA A TEMPERATURA.
Temp estrusione: da 350 a 390 ° C
Temp. Letto stampa: Min: 140 – Max: 160 ° C
Ugello – 0,4 mm
Velocità di stampa: <70 mm / s
Diametro tolleranza: 1.75 mm +/- 50μm
Peso lineare (g / m) 2.9 @ Ø 1.75
Restringimento 0,70%
Assorbimento di umidità 0,30%
Preparazione del letto di stampa: nastro Ultem®, nastro in poliimmide, lastra FR4 o superficie perfettamente levigata.
Altro: nessuna ventola di raffreddamento, velocità di stampa di 1000 mm / min (punto iniziale). Si consiglia di stampare all'interno di un ambiente a temperatura di circa 18/20 gradi centigradi.



RICOTTURA DELLA PARTI STAMPATE:
Se necessario, le parti stampate con PEEK CARBON possono essere ricotte in un forno industriale ad aria calda per ridurre eventuali punti di stress che possono essere presenti nell'oggetto in modo occulto. Le “tensioni” possono verificarsi in qualsiasi materiale plastico e possono comportare proprietà meccaniche inferiori alle attese. Se questo problema si presentasse con l'oggetto stampato, si può seguire un semplice processo di UP/DOWN in funzione di ANNEALING in 5 fasi per la ricottura delle parti stampate don PEEK CARBON.

Passaggio 1: posizionare le parti stampate nel forno a temperatura ambiente.
Passaggio 2. Impostare la temperatura a 150 °C e lasciare stabilizzare per 1 ora.
Fase 2: dopo 1 ora a 150 °C, aumentare la temperatura del forno a 200 °C e consentire di stabilizzare per 1 ora aggiuntiva.
Fase 3: dopo 1 ora a 200 °C, ridurre il calore a 150 °C e lasciare stabilizzare per 30 minuti.
Fase 4: dopo 30 minuti, spegnere il forno e lasciare che le parti stampate ritornino alla temperatura ambiente all'interno del forno mentre si raffredda. NON APRIRE MAI LA PORTA DEL FORNO PRIMA CHE LA TEMPERATURA NON SIA ARRIVATA A QUELLA AMBIENTALE.

PROPRIETA' MECCANICHE

Densità: 1,24 g / cm3 (ASTM D792)
Modulo di tensione: 2480 Mpa (ASTM D638)
Modulo di flessione: MPa 2690 MPa (ASTM D790)
Elong. @ Break: Da 50 a 100 % (ASTM D638)
Impatto IZOD (notched) 69 J / m (ASTM D256)

PROPRIETA' TERMICHE
DTUL: 174 ° C @ 1,8 MPa
Infiammabilità: V-0 UL 94 @ 4,5 mm
UL : 94 a 1,5 mm

PROPRIETA' ELETTRICHE

Resistenza dielettrica 17 kV / mm ASTM D149
Resistività del volume: 3 E16 Ω.cm ASTM D257
Costante dielettrica: 3.03 / 3.04 / 3.02 @ 60Hz / 1kHz / 1MHz ASTM D150
Fattore di dispersione: 0.7 / 1.0 / 6.0 E-3 @ 60Hz / 1kHz / 1MHz ASTM D150


Nessun commento:

Posta un commento