Visualizzazioni totali

martedì 5 luglio 2016

COME RISOLVERE I PROBLEMI DI UNDEREXTRUSION – BUCHI SULLA SUPERFICIE OGGETTO STAMPATO IN 3D

COME RISOLVERE I PROBLEMI DI UNDEREXTRUSION – BUCHI SULLA SUPERFICIE OGGETTO STAMPATO IN 3D

Molto spesso dai nostri utenti, ci vengono evidenziati strani fenomeni di “buchi” sulla superficie dell'oggetto in stampa, associati spesso a strani rumori tipo “ticchettii” provenienti dal gruppo trascinatore. FILOPRINT propone una soluzione al possibile problema.

Spesso si tende a dare la colpa a setting di stampa non adeguati oppure a problemi legati alla qualità del filamento in estrusione ma non sempre è così e molto spesso ci si trova a dover affrontare ore di test e setting che molto spesso non portano alla soluzione del problema

FOTO 1


AREA ROSSA : FENOMENI DI UNDEREXTRUSION

AREA VERDE: SENZA FENOMENI DI UNDEREXTRUSION

Descrizione del problema dei buchi sulla superficie oggetto:
L'immagine sopra evidenziata potrebbe essere l'effetto di un fenomeno chiamato underextrusion, la dove appunto si generano degli strani buchi sulla superficie dell'oggetto in stampa, in special modo evidenti sulla parte di appoggio al lettino di stampa. Questo fenomeno è spesso associato ad un “ticchettio” proveniente proprio dal gruppo trascinamento filamento che tuttavia sembra funzionare correttamente senza di fatto bloccare il filo e nemmeno l'estrusione dello stesso.

Tuttavia si lamenta strani fenomeni di BUCHI sulla superficie dell'oggetto, fino ad arrivare a volte alla “delaminazione” degli strati stampati

Ci potrebbero essere due casi legati a questo. Il primo, più remoto ma possibile, è quello che l'ingranaggio per il trascinamento si sia danneggiato e/o consumato o sporcato. In questo caso basta verificare con una ispezione il pezzo incriminato (vedi foto 2) e nel caso pulirlo o sostituirlo.

Il secondo caso invece, più subdolo ma più frequente, è proprio il nostro caso. quello del fatto che durante il trascinamento del filo verso l'estrusore, lo stesso viene danneggiato proprio dall'ingranaggio dentato in questione, distruggendone la superficie e generando quel fastidioso fenomeno dei buchi.
L'effetto di “ tesatura e danneggiamento “ tende a crescere nel tempo e quindi la resistenza per il trasporto è così alta che si verifica una riduzione della pressione all'interno dell' hot-end. Questa riduzione di pressione genera appunto il fenomeno di underextrusion, le cui conseguenze sono dei buchi sulla superficie dell'oggetto stampato, oltre che eventuali delaminazioni dei layer.

FOTO 2


Soluzione:
La soluzione, nel caso appunto non sussista il primo caso, è data semplicemente dalla riduzione della pressione del riduttore (ingranaggio dentato) sul filamento che scorre all'interno del sistema di trasporto.
Questo effetto genera quindi una riduzione della anomalia generata dall'ingranaggio sulla superficie del filo che può continuare a scorrere senza più essere “intaccato” dall'azione distruttiva sulla sua superficie da parte dell'ingranaggio, che genera troppa pressione sul filo, intaccandone appunto la sua superficie. Riducendo la pressione non avrete più fenomeni di underextrusion.

Esempio vedere di seguito.

FOTO 3



Speriamo di poter essere stati di aiuto a chi ha subito o subirà un simile problema, riducendo i tempi di reazione allo stesso e problematiche di stampa fallita che sicuramente non sono gradite.

Nessun commento:

Posta un commento