Visualizzazioni totali

venerdì 10 marzo 2017

COME LISCIARE E LUCIDARE UNA STAMPA 3D IN PLA OD ABS IN FACILE POST ELABORAZIONE

COME RENDERE UNA STAMPA 3D IN PLA OD ABS LUCIDA E METALLIZZATA IN POST ELABORAZIONE



Molte volte si richiede una qualità visiva e tattile ai propri oggetti stampati in 3D con semplice PLA od ABS, con caratteristiche di LISCIATURA e BRILLANTEZZA che ne innalzino la qualità di impatto visivo piuttosto che meccanica puramente per scopi di presentazione. Tuttavia, chiunque abbia familiarità con l'utilizzo di stampanti desktop 3D sa che ci sono alcuni “inconvenienti” legati proprio alla comparsa di layer e/o ruvidità ed opacità degli oggetti tipicamente stampati in 3D con tecnologia FDM, che ne inficiano a volte anche pesantemente le qualità “estetiche”delle superfici a vista.

Questo porta inevitabilmente a cercare soluzioni efficaci per ovviare al problema in funzione di post-processing. Come possiamo quindi eliminare i layer, senza l'uso di sostanze chimiche molto pericolose come l'acetone e/o i suoi vapori? Come possiamo dare ad una stampa in 3D l'aspetto di un vero e proprio stampo ad iniezione?

Da settembre 2017 comunichiamo che vendiamo un nuovo tipo di PLA dal nome ELIXIR
 un nuovo tipo di filamento LUCIDO con una superficie estremamente liscia e quasi priva di effetto layer dal nome ELIXIR by POLYALCHEMY, composto da una miscela di PLA premium 4032D della Americana NATUREWORK e di altri polimeri particolari proprietari ed esclusivi protetti da copyright che permette di avere un PLA più liscio e più brillante, mai visto prima. Questo tipo di compound permette non solo un'estetica innovativa molto somigliante ad un ABS appena lisciato con vapori di acetone, ma anche una stampa forte con il doppio della resistenza agli urti rispetto al normale PLA e quindi idoneo anche per stampe 3D che richiedono una ottima resistenza agli urti.

Il mondo della stampa 3D è ancora in fase di forte sviluppo sia di macchine che di filamenti. Questo nuovo tipo di PLA ELIXIR, prodotto dalla POLYALCHEMY si pone come un nuovo punto di riferimento per le tipologie di filamenti PLA e soprattutto facilissimo da stampare con qualsiasi tipo di macchina anche economica.  

Esistono sul mercato molti prodotti spray a basso costo che permettono questo, e FILOPRINT propone questo TUTORIAL vi offre una panoramica di quelli più “performanti” in termini di resa finale.

E' quindi questo un modo per cercare di evidenziare il sistema più economico e meno pericoloso per dare lucentezza e lisciatura ai vostri oggetti stampanti in 3D con PLA od ABS. Sono stati quindi evitati tutti i post-trattamenti che comportassero l'uso pericoloso di sostanze nocive per inalazione e/o emissione di gas infiammabili. I prodotti usati per lisciare le superfici rientrano in due categorie Applicazioni a pennello ed Applicazioni a spruzzo.

Ecco quindi alcune delle tecniche e dei prodotti che danno una buona resa generale e facilità d'uso:XTC-3D e altri epossidici



Questo metodo di soluzione epossidica in due parti è consigliato per ABS e stampe in PLA. Una parte è una resina e l'altra parte è un indurente. Una resina epossidica che viene commercializzata orami da tempo e molto conosciuta, specificamente per le applicazioni di stampa 3D, è XTC-3D che se non altro, ha un grande nome.

Tuttavia, ci sono altre due soluzioni in resina epossidica che possono funzionare, forse anche meglio.

I prodotti usati in questo test sono i seguenti: CLICCA QUI 

Si applica con pennello a riempire i vuoti tra i layer di livello, dando alla superficie una finitura liscia molto lucida.
Come applicare:
1. Preparare l'area di lavoro procurandosi un vassoio in alluminio che servirà da contenitore per il MIX delle due sostanze, al fine di avere un tempo più lungo di operatività.
2.Procurasi una piccola bottiglietta in plastica e misurare all'incirca quanto basta a suffcienza per mixare le parti in una risultante quantità sufficiente a coprire la superficie dell'oggetto da trattare (suggeriamo quindi non molta, altrimenti poi l'avanzo non sarà più utilizzabile). Questa resina epossidica utilizza un rapporto 1: 2 della parte A alla parte B.
3.Mix Parte B alla Parte A. Versare tutto il contenuto nel contenitore di plastica, sheckerare vigorosamente finchè i due liquidi non si sono mixati. Versare quindi la soluzione nel contenitore di alluminio.
4.Usare un pennello con setole fini e non molto lunghe al fien di applicare un sottile strato di resina epossidica (circa 0,04 centimetri di spessore). La miscela si autolivella una volta applicata sull'oggetto. Fare attenzione a non esagerare dando passate di pennello lineari e non a colpettini onde evitare colate di resina difficili da rimuovere.
5. Lasciare riposare la resina sull'oggetto a temperatura ambiente ed in luogo non polveroso ne troppo ventilato, per circa 3/4 ore. Per accelerare il processo di polimerizzazione, è possibile usare il calore di un phon per capelli a circa 30 cmt di distanza a bassa velocità. Questo renderà la superficie liscia e molto lucida e la renderà anche più forte e durevole.
Resina epossidica + polvere Metallica



Mescolando polvere metallica con resina epossidica trasparente lucida, si può dare alla superficie dell'oggetto stampato in 3D, una finitura metallica molto realistica e convincente. Questo è un sistema, rapido e conveniente, in alternativa alla levigatura ed alla successiva placcatura in metallo, tipo ad esempio la cubicatura e/o il trattamento di metallizzazione o cromatura.

La polvere di metallo è possibile acquistarla qui: CLICCA QUI
Come applicare:
1.Preparare l'area di lavoro – Dotarsi di un telo di carta cerata e/o similari e di un vassoio in alluminio adeguatamente grande per mixare i prodotti
2.Mixare 2 parti di resina epossidica parte A con 1 parte di polvere metallica in un tubetto di plastica adeguatamente grande da contenere quanto basta di miscela da coprire la superficie dell'oggetto da trattare. Mescolare bene con piccolo bastoncino in legno fino a quando la polvere sia completamente disciolta in soluzione con al resina parte A.
3. Versare ora nella miscela ottenuta metallica, 2 parti di resina del tubetto di resina PARTE B, nella vaschetta di alluminio e mischiare vigorosamente, fino ad ottenere una miscelazione omogenea senza grumi o bolle.
4.Trattare la superifice dell'oggetto con un pennello a setole fine e non troppo lunghe con la stessa procedura di prima.
5.Una volta che il processo di polimerizzazione è completato, utilizzare della lana d'acciaio fine per lucidare l'oggetto. È possibile effettuare anche più passate di lucidatura fino a che non si raggiunge la brillantezza voluta. Questo metodo permette di creare una superficie liscia, lucida e con un effetto metallico molto realistico sul vostro oggetto. La polvere completamente mescolata nella miscela di resina epossidica, la rende facile da applicare.

Se si aggiunge troppa polvere alla miscela, il risultato finale avrà una consistenza ruvida e molto simile all'effetto foglia d'orata. Se volete raggiungere questo effetto consapevolmente, basta quindi aggiungere un po' più polvere metallizzata al momento del mix.
Lucido da scarpe (per un look "antico")

Dopo aver applicato la miscela di polveri e resine è possibile utilizzare del semplice lucido da scarpe NEUTRO per dare un aspetto “invecchiato” all'oggetto.
Come applicare:
1. Posare su di un panno il lucido da scarpe e trattare la parte tangezialmente lungo l'asse verticale dell'oggetto con piccoli movimenti circolari.
2. Lasciare asciugare per alcune ore.
3. Pulire poi l'oggetto utilizzando un panno in microfibra pulito ed asciutto.
TRATTEMENTO CON POLIURETANO



Il poliuretano è di fatto una plastica in forma liquida finché appunto non viene essiccata. In genere si usa nel campo della falegnameria nella realizzazione del trattamento delle superfici lignee come top coat dando un rivestimento protettivo e brillantezza. Utilizzando del poliuretano a base d'acqua spray: CLICCA QUI  
si può rendere lucente la superficie oltre a rendere una ottima finitura. Il poliuretano a base d'acqua offre risultati migliori di rivestimento rispetto a quello a base di olio, oltre a resistere di più ad eventuali esposizioni a calore non diretto, rendendo l'oggetto più funzionale. Come applicare:

Ci sono due metodi di applicazione possibili tra cui scegliere:

1) Spray

Il Poliuretano base acqua è disponibile in bomboletta spray. E' possibile applicare fino a due/3 mani di prodotto in un luogo adeguatamente ventilato, lasciando il tempo di asciugare il prodotto sulla superficie tra i mano e l'altra.

2) Spugna

E' possibile acquistare il Poliuretano gloss in formula tipo cera, che può essere applicato con un tampone di spugna. Questo dà un maggiore controllo, rispetto ad una applicazione a spruzzo e può aiutare a ottenere un ottimo risultato anche in punti difficili da raggiungere con lo spray, soprattutto se la superficie dell'oggetto ha degli interstizi.
Rustoleum Triple Thick Glaze



Flacone spray acquistabile qui: CLICCA QUI             

Come applicare:

L'applicazione di questo tipo di resina è abbastanza semplice. Spruzzare uno strato uniforme (non troppo vicino!) cercando evitare colature. Lasciare asciugare. Ripetere il trattamento per 2-3 mani. Questo renderà la superficie molto lucida ( tipo specchio) ma nello stesso tempo, una volta polimerizzata, gli darà una forza rendendolo l'oggetto quasi indistruttibile.

Per chi volesse dotarsi di una MINI cabina di verniciatura per realizzare davvero oggetti verniciati in modo professionale, può acquistare il sistema a questo link: CLICCA QUI 
 e questo può davvero aiutare alla creazione di un buon strato uniforme e perfettamente liscio.



Thanks to authour: Austin Robey, co-founder of Make Mode, a creative 3d printing studio in Brooklyn


Nessun commento:

Posta un commento