Visualizzazioni totali

mercoledì 29 marzo 2017

Modalità e regole fiscali per tasse e dazii d'importazione di merci provenienti da un paese extra UE

Modalità e regole fiscali per tasse e dazii d'importazione di merci provenienti da un paese extra UE

FILOPRINT propone questo post come promemoria generale per gli utenti che possono ritrovarsi a pagare addebiti fiscali non considerati per errore o ignoranza sulla merce acquistata on-line ( e non) proveniente da produttori siti in paesi Extra-Cee.
Quando acquistiamo un prodotto da un'azienda situata all'esterno dell'Unione Europea stiamo effettuando un'operazione commerciale che prevede l'importazione del bene per la sua immissione in libera pratica nel territorio doganale dell'Unione. Nella maggior parte dei casi questa operazione è sottoposta al pagamento dei dazi (tributi espressi in percentuale sul valore commerciale della merce importata) e all'IVA del paese di destinazione per la sua immissione in consumo. Questo vale anche per i prodotti venduti da AMAZON, EBAY ed altri shop globali sul WEB similari. Questa regola vale anche per eventuali formule di spese di trasporto a condizione di abbonamento, quali ad esempio PRIME di Amazon. Anche per queste tipologie di spesa trasporto gratuito ( previo contratto annuale rinnovabile) vige la seguente metodologia di imposizione fiscale dei Dazi Doganali se la merce spedita ha origini Extra-Cee come produzione.

Chi deve pagare le tasse di importazione?
Il dazio può costituire una parte rilevante nelle transazioni commerciali e la sua esistenza dovuta al passaggio di frontiere, deve essere comunicata all'altra parte in sede contrattuale. Solitamente le tasse di importazione sono a carico del compratore e non sono mai comprese nelle spese di spedizione, ma è possibile disporre diversamente per cui le spese per gli adempimenti relativi allo sdoganamento del prodotto possono essere a carico del venditore.

Come viene calcolato il dazio doganale?
Il dazio doganale varia a seconda del tipo di bene importato ed è calcolato in base al suo valore contenuto nella dichiarazione del venditore che solitamente corrisponde alla fattura inviata con il prodotto. Se viene effettuato un controllo e l'impiegato della Dogana dovesse rilevare una non corrispondenza tra quanto pagato e il valore della merce questa sarà rivalutata e il dazio verrà calcolato sulla nuova valutazione. Questa procedura è a discrezione del doganiere, si basa su valutazioni presunte e la scelta dei pacchi che vengono aperti per verificare il contenuto avviene casualmente. In ogni caso, la tassa viene calcolata sul valore della merce comprensiva di spese di spedizione e se queste non sono indicate viene indicato anche in questo caso un valore presunto. Nelle spedizioni con destinazione l'Unione Europea il dazio corrisponde alla Tariffa Integrata Comunitaria (TARIC) che viene calcolata in percentuale secondo le tabelle merceologiche introdotte dal Reg. (CEE) n. 2658/87 alla prima dogana di ingresso nell'Unione.
L'importo del dazio (TARIC) è consultabile sul sito dell'Agenzia delle Dogane in Italia: CLICCA QUI

o sul sito gestito della Commissione europea: CLICCA QUI

Come viene calcolata l'IVA?
L'immissione nel territorio dell'Unione comporta inoltre il pagamento dell'IVA del paese di destinazione finale del pacco che viene calcolata sull'intera cifra: costo prodotto + spese di spedizione + dazio.

Cos'è l'addebito amministrativo?
L'addebito amministrativo è il costo che viene imposto dal corriere per l'espletamento delle operazioni di sdoganamento e varia a seconda dei soggetti che prestano il servizio. Il costo è consultabile in via preventiva nelle condizioni di trasporto fornite dai vari corrieri.

Esempio di calcolo tasse di importazione su una custodia per telefono cellulare in plastica acquistata da un venditore in Cina:

Valore del prodotto dichiarato 35,99 Euro (prezzo pagato dal consumatore spese spedizione incluse) + spese spedizione da Hong Kong alla prima dogana UE 40,96 Euro. Tot: 76,95 Euro

Calcolo TARIC: aliquota 6.50% (materiale plastico) su imponibile 76,95 = 5,00 Euro

Calcolo IVA: aliquota 21% (Italia) su base imponibile 107,07 = 22,48 Euro

base imponibile composta da: 35,99 € (prezzo del prodotto) + 40,96 € Spedizione da Hong Kong a prima frontiera UE) + 25,12 € (spedizione da prima frontiera UE a casa del consumatore) + 5,00 Dazio TARIC
Addebito amministrativo corriere (variabile in base alle condizioni contrattuali) 20 € + iva 21% = 24,20

TOTALE ACQUISTO
35,99 pagati al venditore
27,48 IVA e dazio pagati allo stato anticipati dal corriere
24,20 al corriere per spese formalità sdoganamento


Totale pagato: 87,67 Euro per l'acquisto del prodotto di cui 51,68 Euro di sdoganamento e 35,99 Euro prezzo del prodotto ordinato spese di spedizione comprese.

Nessun commento:

Posta un commento