Visualizzazioni totali

mercoledì 14 febbraio 2018

POLIAMMIDE GF30-PA6 CARICATO FIBRA VETRO PER STAMPE 3D DI ELEVATA RESISTENZA E RIGIDITA' CON OTTIMA RESISTENZA AL CALORE E ALL'ABRASIONE


POLIAMMIDE GF30-PA6 FV NERO ø 1,75 MM



GF30-PA6 XSTRAND® è un materiale tecnico progettato per essere compatibile con qualsiasi stampante 3D FDM dotata di ugello in acciaio rettificato in quanto è composto da nylon PA6 e fibra di vetro al 30%.

FILOPRINT vende come sempre campionature a multipli di 10 metri per test di stampa oltre alla bobina da 500 grammi sulla pagina al seguente link: CLICCARE QUI

GF30-PA6 XSTRAND® per la stampa 3D è un materiale di qualità industriale progettato per la produzione di un'ampia varietà di applicazioni industriali. Questo filamento ha ottime proprietà di resistenza agli UV e ai prodotti chimici ed è composto da POLIAMMIDE PA6 purissima e fibra di vetro a rinforzo, che gli conferisce una qualità elevata ed estrema rigidità. Questo filamento è adatto per prototipazione funzionale, piccoli elettrodomestici e qualsiasi richiesta di elementi per sport e tempo libero, oltre che perfetto per il settore AUTOMOTIVE e DRONI.

Per chi volesse avere un quadro visivo per un test di stampa con questo prodotto di colore natural ( solo come campione perchè il colore reale del filamento è solo nero) più ampio del produttore XSTRAND e dei prodotti dal BRAND realizzati può prendere visione di questo interessante filmato CLICCANDO QUI



PRINCIPALI CARATTERISTICHE:

Composto con materie prime ingegnerizzate purissime
Mediamente facile da stampare, con impostazioni simili all'ABS
Molto rigido e forte
Ampio intervallo di temperature operative: da -20 ˚C a 120 ˚C
Eccellente adesione dei layer e ridotto effetto di distorsione
Ottima resistenza chimica e ai raggi UV
Ottima resistenza al calore
Ottima resistenza all'usura
Non è difficile da legare con un adesivo. L'incollaggio è possibile solo con cianoacrilato BIcomponente per l'applicazione di un primer. Con il cianoacrilato non è possibile legare con vetro, pietra e cemento.

CARATTERISTICHE DELLE POLIAMMIDI:

Resistenza all’invecchiamento alle alte temperature e nel tempo;
Elevata resistenza e rigidità;
Tenacità anche alle basse temperature;
Elevata fluidità,
Ottime proprietà dielettriche;
Resistenza all’abrasione;
Resistenza chimica;
Resistenza ad agenti chimici quali la benzina, i grassi e gli aromatici;

PRINCIPALI APPLICAZIONI DELLE POLIAMMIDI

Industria automobilistica
Elettricità ed elettronica
Connettori: connettori CEE industriali, morsettiere.
Industria meccanica e generale



COME STAMPARE POLIAMMIDE FIBRA VETRO GF30-PA6

COMPATIBILE MACCHINE ZORTRAX M200/M300 CON PROFILO Z-ULTRAT – SOFTWARE Z-SUITE ULTIMA RELEASE

Temperatura di estrusione: 220-280 °C
Temperatura letto stampa: 80-110 °C
Velocità di estrusione: 30/100 mm/s

Impostazioni di stampa consigliate:
Si consiglia di utilizzare macchine completamente chiuse, con camera anche non riscaldata
Si consiglia caldamente di utilizzare un ugello in acciaio rettificato di diametro maggiore di 0,4 mm. La fibra di vetro è altamente abrasiva e consuma molto rapidamente l'ottone.
Una piastra in polietilene ad alta densità (PEHD) come superficie di stampa, in sostituzione della lastra di vetro, è altamente raccomandata.
Se si stampa su un letto con tappetino tipo LOKBUILD o BUILDTAK, spalmare un sottile strato di colla vinilica miscelata con acqua al 50%.
Se si stampa su un letto perforato come una stampante Zortrax, non sarà necessario nulla sul letto per l'adesione.

SUGGERIMENTI PER LA STAMPA

IMPOSTAZIONI LETTO STAMPA

Per alcune geometrie del modello o parti di riempimento ad alta densità si consiglia un letto riscaldato a 40 ° / 50 ° C. Il materiale è stato testato per essere stampato senza problemi sia su tappetino LOKBUILD che su vetro con lacca superforte o materiali simili per migliorare l'adesione.

TEMPERATURA DI STAMPA CONSIGLIATA

Si raccomanda una temperatura minima di 260°C. Se la macchina ha 260°C come temperatura massima, si può ovviare al problema abbassando le impostazioni di velocità per assicurarsi che la stampante 3D possa tenere il passo con l'estrusione necessaria a determinate velocità. La temperatura di elaborazione consigliata per questo materiale è compresa tra 260 ° C e 280 ° C.

RAFFREDDAMENTO MATERIALE

Come sempre, meno raffreddamento si traduce in una migliore adesione da strato a strato viceversa, maggiore è il raffreddamento e migliori saranno i risultati su superfici sporgenti e complesse. Raccomandiamo una velocità della ventola materiale al 50% come predefinita, riducendo al 35% nel caso la geometria di stampa lo consenta.

UGELLO RESISTENTE ALL'ABRASIONE

L'aggiunta di fibre di carbonio e/o fibre di vetro rende questo filamento altamente abrasivo per un normale ugello in ottone. Raccomandiamo quindi di utilizzare ugelli resistenti all'abrasione, in ACCIAIO RETTIFICATO WIDIA o l'ugello Olsson Ruby con punta in RUBINO INDUSTRIALE.

RITRAZIONE

In temperatura ambiente standard e con livelli di umidità dell'aria entro i limiti, ci si può aspettare di aumentare leggermente la lunghezza e la velocità di retrazione per evitare che il materiale trasudi dall'ugello durante i movimenti di marcia. Se il materiale è saturo di umidità ( perché non ben conservato oppure stampato in ambienti molto umidi e caldi), si possono notare sbuffi di vapore ed una maggiore trasudazione del materiale sui movimenti di spostamento. In questo caso, se la stampa ne risente troppo, si consiglia di mettere la bobina in forno industriale a 60°C per circa 15 minuti onde liberare dall'umidità la bobina stessa.

ALTEZZA STRATO

Per questo materiale raccomandiamo un'altezza di strato minima di 0,2 mm. A causa della lunghezza delle fibre, gli strati inferiori a 0,15 mm possono causare problemi come intasamento o intasamento parziale dell'ugello.
VELOCITA' DI STAMPA

La maggior parte delle stampanti 3D elaborerà questo materiale a una velocità di circa 30/40 mm / s per un'altezza dello strato di circa 0,2 mm con un ugello da 0,4 mm. I perimetri esterni possono essere stampati più lentamente a 30 mm / s per una migliore qualità della superficie



Nessun commento:

Posta un commento